English EN French FR Italian IT

img_3873Dopo due anni di indecisioni, alla fine Andrea ha deciso ch l’appuntamento di Zandvoort doveva essere
aggiunto alla lista!

Partiti il mercoledì mattina, dopo vari intoppi (gomma bucata, coda, ricerca di un gommista in Francia) la sera arriviamo a Lussemburgo dove decidiamo di fermarci la notte. Ripartiti la mattina del giorno successivo, verso pranzo arriviamo al circuito di Zandvoort.
La prima nota negativa al nostro arrivo è stata la pioggia.. Non doveva esserci il sole??? La seconda è stata la totale disorganizzazione del circuito, nessuno sapeva dove andare e dove posizionarsi… Ma fortunatamente poi si è risolto tutto in maniera soddisfacente..

Il venerdì ci sono state le prime prove, che hanno visto un Nick Swift sempre irraggiungibile e poi tutti gli altri. Quarto tempo di classe, ma a soli 4 decimi dal secondo. Più che soddisfatti, anche perché in gara avremmo avuto un set di gomme nuove.

La gara è stata molto emozionante, con sorpassi su sorpassi fra i primi tre (Hardtop, Welch e Andrea), mentre Nick al primo posto continuava a guadagnare terreno. Dopo il pit-stop Andrea entra in pista terzo, alle spalle di Hardtop e davanti a Welch. Quest’ultimo si ritira qualche giro successivo, mentre Hardtop fa uno stop and go per aver fatto il pit stop fuori dal tempo regolamentare. A questo punto la lotta è per il primo posto, fra Ron Maydon (entrato al posto di Nick Swift), Andrea e Majou. Ancora sorpassi a ogni giro che intrattengono felicemente il pubblico. Poi l’imprevedibile.. Andrea riceve uno stop and go per essere entrato in pit lane 1 secondo prima dell’apertura (che sfiga…), quindi i sogni di vittoria sfumano in quell’istante. Quarto di classe, ma soddisfatti per la prestazione della macchina.

Alla fine anche questo evento ci è piaciuto molto, il circuito in primis!!

Next stop…. Spa!!!

Stay tuned


1 commento

R.S. Historics · 10 ottobre 2014 alle 17:22

Potete trovare tutte le foto del weekend nella sezione “Galleria” del sito

Rispondi a R.S. Historics Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *